Vi racconto cosa rende unico il Merano WineFestival

whblog

Come un grande vino, in 25 anni di vita, il festival meranese ha saputo evolversi e migliorare col tempo, diventando uno degli eventi di eccellenza del panorama vinicolo. Ma qual è il segreto di questo successo? 

Tanti gli ingredienti

La personalità eclettica e visionaria di Helmuth Köcher – presidente e fondatore del Merano WineFestival – in cui un’indole sognatrice e cosmopolita convive con un pragmatismo tutto altoatesino. Lo spettacolare ambiente del Kurhaus, l’edificio stile liberty che ospita il festival e che, insieme all’incantevole panorama di Merano, incornicia perfettamente l’eleganza dell’evento.

mwf15-3010

L’entusiasmo di arricchire anno dopo anno il programma del festival, aggiungendo sempre un tassello nuovo alla ricerca della qualità. Il desiderio di raccontare la tradizione vinicola nazionale unito ad uno sguardo attento e sensibile alle aziende emergenti e ai temi attuali. Il tutto condito dalla capacitá di portare importanti realtá internazionali nei saloni del festival. Le esclusive Masterclass, bio&dynamica, il forum sui cambiamenti climatici, la presenza de l’Union des Gran Crus de Bordeaux e Catwalk Champagne sono solo alcuni esempi di questa grande vitalità dell’evento.

Ma l’essenza del Merano WineFestival, ciò che lo rende davvero unico, è un’abitudine che si conserva inalterata da 25 anni: un calice per ogni visitatore, un banchetto per ogni produttore e una selezione accurata dei vini in degustazione.

Agli eventi di settore, infatti, nonostante la presenza  di produttori blasonati, raramente c’è l’occasione di assaggiare le bottiglie più esclusive e rappresentative dell’azienda. Il Merano WineFestival ha cambiato questo paradigma, mettendo al centro della scena prima di tutto e soprattutto il vino. I produttori presenti, infatti, stappano e fanno degustare tutte le etichette accuratamente selezionate dal WineHunter Helmuth Köcher e dalle sue commissioni di assaggio.

mwf15-1205

Grandi espressioni del vino italiano ed internazionale, prodotti di nicchia scovati dopo anni di viaggi ed assaggi, bottiglie dal costo decisamente elevato, realtà vinicole uniche e piccole chicche sono tutte insieme e completamente a disposizione degli utenti (di tutti gli utenti) e sono raccontate personalmente dai loro produttori. Un dettaglio non da poco!

Il Merano WineFestival è rimasto fedele a questa formula introdotta fin dalla prima edizione del 1992, diventando così un palcoscenico davvero unico di degustazione. Insomma, per dirla con Aristotele, l’eccellenza non è un atto ma un’abitudine!

FR