Storie di passione: il vino segna i ritmi del cinema

Eccellenza è passione. Dietro ogni vino selezionato e presente al MeranoWine Festival c’è una storia che nasce dal cuore, dalla passione. In Questi 30 anni di ricerca e selezione di storie di eccellenza ho imparato che dietro un buon vino c’è sempre un produttore al quale luccicano gli occhi e batte il cuore quando parla del “suo vino”.

Ho sempre voluto che al MeranoWine Festival i produttori fossero presenti con i loro vini selezionati in modo da potersi raccontare cosicché nella degustazione si potesse vivere l’esperienza con tutti e cinque i sensi. Quelli usati nelle classiche degustazioni sono la vista, l’olfatto ed il gusto ma io vado oltre…con il tatto, l’udito. Ecco quindi perché su ogni tavolo c’è la terra del vigneto da toccare e vedere, ecco ancora perché c’è il produttore che può parlare, raccontare. Solo così il vino vibra con tutte le sue corde.

Sono tante le storie di passione per il vino che potrei raccontare, alcune ormai leggende altre invece ancora ignote ai più come quella dell’azienda Poggioventoso che sarà presente nella Merano Wine Award area con Fuochi 2012. Una storia fatta di passione, sentimenti, vino e cinema: un connubio insolito in questo caso…

bottiglia2012[1] copia

Poggioventoso era al cinema di Venezia 2015 con i suoi vini alla cena di gala seguita alla presentazione del film d’animazione Pipì Pupù e Rosmarina di Enzo D’Alò. Strano abbinamento se si pensa che si tratta di un film per bambini…invece il lungometraggio, i suoi personaggi, i suoi disegni , la scrittura e la storia sono nati dai ritmi della tenuta di Poggioventoso. Siamo in un angolo di terra toscana fra i più nascosti e suggestivi, ad un passo dal mare, tra le dolci colline dove viti e ulivi dipingono paesaggi poetici, su un poggio battuto dalla tramontana d’inverno e dal maestrale d’estate.

12027725_10153483640057741_3777199561338128488_n
E’ qui che con amore e passione Maricla Affatato cura – con il prezioso contributo dell’enologo Lorenzo Landi – le sue vigne. Maricla è anche produttrice di film e serie televisive ed è moglie di Enzo d’Alò. La tenuta Poggioventoso è quel “locus amaenus” dove entrambi hanno trovato il proprio rifugio dalla mondanità e dai ritmi metropolitani. La passione di Maricla per il vino, la sua continua ricerca sulla qualità delle uve e della produzione, connubio perfetto per la creazione di vini di forte personalitá hanno finito per contagiare Enzo che nei suoi ultimi lavori si è fatto ispirare dai ritmi della natura.

Questo incontro tra arte e vino a Poggioventoso va ancora oltre e diventa qualcosa di concreto nelle etichette d’autore che nel vino premiato con l’Award Fuochi raggiunge nell’essenzialità la semplicità del nome.