Aspettando Merano WineFestival (9-13 novembre 2018)…

…è iniziata la caccia del WineHunter Helmuth Köcher.

È ripartita la caccia alle eccellenze vitivinicole italiane e internazionali del WineHunter. Helmuth Köcher, patron di Merano WineFestival (9-13 novembre 2018) si prepara a presentare al grande pubblico una nuova selezione di prodotti di assoluta qualità. Con la sua Caccia del Mese, il WineHunter presenta alcune delle sue scoperte nel mondo del vino. Questo mese si va in Toscana, in Germania e poi in terra sudtirolese.

In vista della 27^ edizione del Merano WineFestival è ufficialmente aperta la caccia del WineHunter Helmuth Köcher, instancabile cacciatore di eccellenze nel mondo del vino e non solo. Il WineHunter scopre ogni giorno espressioni di qualità che passano per la conoscenza e degustazione di prodotti, ma anche per la riscoperta di valori pur sempre con uno sguardo al futuro, all’innovazione. Ogni mese condividerà alcune delle sue scoperte attraverso la Caccia del Mese, un’anteprima di ciò che presenterà nella guida “The WineHunter Award”, ad agosto prima, e poi al Merano WineFestival.

La prima Caccia del Mese parte da Greve in Chianti dove Helmuth Köcher ha fatto sosta a Castello di Querceto. Il vino degustato e selezionato è il Romantic, un vino particolare fatto di Petit Verdot, Merlot e Syrah. Dalle colline del Chianti a quelle oltre confine, a sudovest di Bonn, dove il WineHunter ha visitato Winzergenossenschaft Mayschoß Altenahr, la più antica cantina cooperativa del mondo. Qui ha degustato e selezionato in particolare il Waldporzheimer Kräuterberg 2015 e il Domina 2016. Il primo è un vino molto complesso, un Blauburgunder di qualità top. Il Domina 2016, invece, è un vino molto elegante, frutto di una Cuvée di Portoghese e Spätburgunder. Rientrando in Alto Adige, il WineHunter ha degustato lo spumante rosato Swing del 2017 prodotto dal Maso Zollweghof di Lana, vicino Merano. Qui Helmuth Köcher ha degustato il vino di una vecchia bottiglia di un Fraueler, “il vino delle donne”, un antico vitigno sudtirolese di notevole interesse, ma purtroppo un po’ caduto nell’oblio.
E infine un’anteprima che riguarda le collaborazioni: è in via di definizione una cooperazione con un partner cinese per la realizzazione di un festival dedicato al vino da realizzare in Cina. Una nuova sfida per Helmuth Köcher il “WineHunter” che dal 1992 sostiene il suo motto “Excellence is an attitude”.