Focus Charity Wine Masterclasses 6 novembre 2016

whblog

10:30 – 12:00 Trentodoc, il rosato di Montagna delle Dolomiti

Domenica 6 novembre le degustazioni del Merano WineFestival iniziano con il botto: Daniele Cernilli, Doctor Wine in persona – degustatore, giornalista e scrittore fra i più importanti d’Italia – guiderà la Masterclass dedicata al Trentodoc il rosato di Montagna delle Dolomiti. Nove in tutto le etichette di metodo classico trentino in degustazione con la collaborazione dell’Istituto Trento Doc, nato nel 1984 e garante della qualità, origine, metodo e diffusione dello spumante trentino.

11:00 – 12:30 High Quality Slovenjia

Viaggio in Slovenia per la Masterclass guidata dall’enologo Marjan Simcic che presenterà i vini dell’omonima azienda. Una realtà antica, quella della cantina Simcic, fondata nel 1860, arrivata oggi alla quinta generazione di produttori . Si potranno degustare la Ribolla Selekcija e la Ribolla Opoka, due grandissime espressioni di questo vitigno, dal carattere intensissimo e complesso. La linea, Selekcija (Selezione), è costituita da vini non filtrati, creati dai migliori grappoli delle vigne più antiche dell’azienda. Opoka è la linea di vini più prestigiosa della cantina, definibile come “il meglio del meglio”: sono vini prodotti solo quando l’annata è ottima, in quantità estremamente piccole. Dopo una maturazione da 22 a 36 mesi in barili dei migliori legni, i vini vengono travasati e imbottigliati mediante la sola procedura di decantazione, senza alcuna filtrazione.

12:00 – 13:30 Focus on Georgian Wines 2

La Master of Wine Lisa Granik ci porterà alla scoperta di una terra dal fascino unico: la Georgia. La Masterclass sarà un vero e proprio itinerario fra i vitigni autoctoni e il metodo tradizionale di vinificazione in anfore della Georgia, il c.d. “Qvevri”, riconosciuto come patrimonio UNESCO dell’Umanità nel 2003. Dalle ore 13:00 alle 14:30 allacciate le cinture per un viaggio unico fra le etichette della Georgia, considerata la culla del vino.

13:30 – 14:30 L’espressione del Pinot noir

Una vertical davvero unica ed emozionante per la Masterclass “L’espressione del Pinot Noir” guidata da Martin Foradori Hofstätter, proprietario della cantina Hofstätter. In degustazione nove annate del Barthenau Vigna S. Urbano Pinot Nero, fino alla vendemmia 1969, che racconteranno quello che è considerato uno dei più grandi Pinot neri d’Italia.

14:00 – 15:30 Unicità & Eleganza

Il Terra d’Eclano è uno strepitoso Aglianico in purezza, grande espressione del territorio da cui proviene, seducente e raffinato, figlio dello stile del suo produttore caratterizzato dalla estrema pulizia olfattiva e dalla struttura avvolgente. Un vero e proprio “vino d’autore”, il cui artifice è Luigi Moio, enologo e proprietario dell’azienda Quintodecimo, oltre che professore di enologia di fama internazionale. Al Merano WineFestival sarà possibile prendere parte alla degustazione guidata da Luigi Moio di 6 annate di Terra d’Eclano.

15:00 – 16:30 Storia di Bolgheri

Bolgheri non è solo la patria di Giosuè Carducci, il primo premio Nobel italiano per la letteratura, ma è anche il centro di alcuni dei vini rossi italiani più celebri e apprezzati del mondo. Negli anni ’80 erano solo 5 i produttori di vino a Bolgheri (contro gli oltre 60 di oggi), fra questi Michele Satta, uno dei primi vignaioli a credere nelle potenzialità di questo territorio e a custodirlo con estremo amore e consapevolezza. Il nome di Michele Satta, che a Bolgheri è arrivato a 19 anni e ha deciso di non andarsene più, è intimamente legato alla storia e al successo di questo lembo di terra toscana. Giacomo Satta, il figlio di Michele, ci guiderà alla scoperta di questo territorio una degustazione del Piastraia, il suo splendido vino a base di Cabernet Sauvignon, Merlot, Syrah, Sangiovese.

16:30 – 18:00 Focus on Costa Toscana

Ancora Toscana per la Masterclass guidata dall’enologo Luca D’Attoma dell’azienda Duemani. Una realtà d’eccellenza che si trova sulla costa Toscana a Ripabellaun luogo selvaggio, magnetico, un paesaggio incontaminato, emozionante, la terra che abbiamo scelto per la nostra vigna, che coltiviamo per creare vini espressivi, artigianali ed esclusivi.” Due i pluripremiati vini al centro delle degustazioni verticali: Duemani Cabernet Franc e Suisassi Syrah, prodotti rigorosamente col metodo biodinamico.

17:00 – 18:30 Merano Wine Award Selection

Il patron del Merano WineFestival, Helmuth Köcher e il giornalista del Sole 24ore, Mauro Bertolli presentano una degustazione esclusiva dei vini che hanno ottenuto il massimo riconoscimento dalle commissioi di assaggio del Wine Hunter: il Bollino Platinum. 25 in tutto le etichette di cui si potrà godere durante la Masterclass “Merano Wine Award Selection” per un’esperienza unica che chiude le degustazioni di domenica 6 novembre.

QUI per biglietti e programma completo Charity Wine Masterclasses

F.R.